Attenzione!
In riferimento alle recenti misure straordinarie ed urgenti attivate dal Governo per contenere il rischio di contagio, e come chiarito tramite nota esplicativa del (Dpcm 8 marzo 2020),“le limitazioni introdotte non vietano gli spostamenti per comprovati motivi di lavoro, lasciando libera circolazione alle merci”. Siamo con la presente ad informare che la nostra sede è regolarmente aperta sia uffici che magazzino, le nostre spedizioni continueranno regolari su tutto il territorio nazionale
Precisiamo altresì che tutti i nostri operatori sono stati tempestivamente informati e invitati ad attenersi scrupolosamente alle misure di prevenzione indicate dal Ministero della Salute e OMS già dalla prima ordinanza del 23/02.

Utilizzo delle pentole

1. Piani a gas. Utilizzo delle pentole
Per una migliore utilizzazione dei bruciatori, si raccomanda di usare pentole a fondo piatto di diametro adatto al bruciatore prescelto. In particolare:
- ausiliario da 6 a 12 cm
- semirapido da 12 a 18 cm
- rapido da 18 a 24 cm
- doppia corona da 24 a 28 cm
- ultrarapido da 24 a 28 cm
- pesciera da 26 a 28 cm
Nel caso di tegami o pentole di piccolo diametro (caffettiere, teiere, ecc.) si dovrà regolare la potenza del bruciatore interessato accertandosi che la fiamma lambisca il fondo del tegame senza fuoriuscirne.
Non è consentito l'uso di tegami con fondo concavo e convesso. Nel caso di una estinzione accidentale delle fiamme del bruciatore, chiudere la manopola di comando e non ritentare l'accensione se non dopo un minuto.
Le pentole con doppio e triplo fondo hanno una forte accumulazione del calore e permettono di cuocere gli alimenti con pochissima acqua in tempi molto ridotti. Ottimi risultati si ottengono anche con pentole in ghisa, alluminio o alluminio antiaderente.
Le pentole realizzate in ceramica, in porcellana e in vetro da fuoco e da forno richiedono una fiamma bassa e tempi lunghi di cottura per dare risultati soddisfacenti; non devono essere messe a contatto diretto con la fiamma ma vanno protette con una retina di ferro.
Le pentole in acciaio - materiale igienico per eccellenza - devono essere a triplo spessore per non disperde rapidamente il calore, mentre quelle in coccio, materiale adatto a cotture a fuoco basso, si usano solo se la superficie è del tutto liscia senza segni di rottura.
Anche il coccio va protetto con la retina di ferro.

2. Piastre elettriche
Nell'uso delle piastre elettriche si raccomanda di utilizzare solo recipienti con fondo perfettamente piatto e con il diametro più vicino a quello della piastra prescelta e comunque mai inferiore ad esso. Si consiglia inoltre di asciugare bene il fondo dei recipienti, di evitare traboccamenti dovuti all'ebollizione e di non lasciare mai le piastre accese a vuoto.

3. Vetroceramica
Per ottenere il massimo rendimento dai piani in vetroceramica è assolutamente necessario prendere alcune precauzioni o rispettare determinate condizioni.
In particolare:

 

- Le pentole da utilizzare devono avere il fondo in acciaio perfettamente piano per evitare di danneggiare la superficie in vetro.

- Al momento di riempire il recipiente o quando viene utilizzata una pentola che esce direttamente dal frigorifero, ad esempio, assicurarsi che il fondo della stessa sia perfettamente asciutto per evitare che il piano di cottura si sporchi.

- Utilizzare un recipiente di diametro sufficientemente grande da coprire completamente il fornello. Se il fondo è leggermente più grande, l'energia viene sfruttata in maniera ottimale.

- Evitare le fuoriuscite di liquido: le sostanze che cadono sul piano di cottura si carbonizzano rapidamente e sono quindi più difficili da pulire.

- Si raccomanda di tenere lontano dal piano di cottura tutto quanto possa fondere, come ad esempio, tutti gli oggetti in plastica, la carta stagnola, lo zucchero.